Il piede del cavallo… in parole semplici

postato in: News | 0

Se proviamo a cercare su qualsiasi motore di ricerca o in qualsiasi testo in nostro possesso come sia fatto il piede del cavallo, troveremo definizioni complesse, spesso di difficile comprensione, e finiremo con l’annoiarci e il passare oltre.

Proviamo quindi a spiegare come è fatto il piede del cavallo dando quelle informazioni che possono essere utili a tutti e facili da assimilare.

Il piede del cavallo è composto dalla scatola cornea (o zoccolo) e da tutte le parti che essa contiene. Lo zoccolo è poi a sua volta composto dalla parete, dalla suola e dal fettone. La parte esterna di queste aree non è vascolarizzata, ossia non passano vasi sanguigni al suo interno. Per questo la pulizia dei piedi, il pareggio o la ferratura, se effettuate correttamente, non provocano al cavallo alcun dolore.

Parete: è l’unghia vera e propria, fatta di cheratina dura e compatta, e da uno strato laminare composto da lamine cornee insensibili collegate a lamine sensibili all’interno del piede.

Suola: protegge le parti interne del piede. Normalmente non è a contatto con il terreno se non per una piccolissima parte.

Linea Bianca: è il punto di congiunzione tra suola e parete e fornisce un’indicazione sullo spessore dell’unghia e, quindi, sulla parte non sensibile.

Fettone: ha una consistenza morbida ed elastica e fornisce un appoggio sicuro al piede, ammortizzando gli urti contro il terreno.

Lo zoccolo svolge tre importantissime funzioni:

  • Protegge le parti sensibili del piede contenute al suo interno
  • Sostiene il peso del corpo del cavallo
  • Assorbe i colpi derivanti dal contatto con il terreno

Ad esclusione dello zoccolo, di cui abbiamo appena parlato, la parte interna del piede del cavallo è una zona altamente vascolarizzata e piena di terminazioni nervose.

Una struttura così complessa come il piede, infatti, necessita di un’adeguata alimentazione e circolazione per mantenere uno stato ideale.

La circolazione del sangue nel piede è fortemente aiutata dal contrarsi e dilatarsi delle sue varie parti durante il movimento.

Proprio perché il piede del cavallo è così fondamentale, si rende necessaria una quotidiana pulizia dello zoccolo e soprattutto del fettone e delle lacune del fettone, i punti dove più facilmente si accumulano residui di terreno e lettiera e nei quali i batteri proliferano causando poi infezioni che, se non curate, sfociano in problematiche gravi.

Non abbiate paura di insistere nel pulire queste aree anche con un po’ di vigore: come detto prima, in un piede sano la parte interna e sensibile è ben protetta!